Recensione “Wolfenstein II: The New Colossus” per Nintendo Switch

di Giuseppe Migliorino 0

Dopo l’ottimo lavoro fatto con DOOM per la id Software, anche Bethesda ha deciso di affidare a Panic Button il porting di un suo gioco. E il risultato è ancora una volta ottimo. Ecco a voi “Wolfenstein II: The New Colossus” per Nintendo Switch.

Malgrado qualche necessaria rinuncia in termini di frame rate, questo “Wolfenstein II: The New Colossus” per Nintendo Switch si comporta molto bene sia in modalità portatile che fissa. E si tratta di un gioco che in tanti chiedevano, visto l’ottimo successo avuto su PC, Xbox One e PS4. dopo la sua uscita di otto mesi fa.

New Colossus riprende la storia da dove l’avevamo lasciata in “Wolfenstein: The New Order”, con tanto di ottima introduzione che ci riassume tutti gli eventi di quel titolo. La sequenza introduttiva ci permette infatti di capire cosa è successo in The New Order e di farà fare anche una scelta iniziale che avrà ripercussioni sulla storia. Peccato non poter giocare anche a The New Order su Switch, perché chi si è perso questo capitolo non capirà alcune sfaccettature dei personaggi, malgrado l’ottimo riassunto iniziale. Questo perché Wolfenstein II offre una delle migliori storie in giocatore singolo che possiate mai provare su un videogioco.

Ma le prime scene di gioco dei questo New Colossus sono da incorniciare: nei panni del protagonista William Joseph “B.J.” Blazkowicz, ti ritrovi paralizzato su una sedia a rotelle dopo essere stato in coma per diversi mesi, proprio a seguito della conclusione di The New Order. Le truppe naziste hanno attaccato il nostro avamposto e dovremo quindi farci largo a suon di proiettili tra i vari nemici, a bordo di una sedia a rotelle. All’inizio, i movimenti sono limitati, ma il ritmo è frenetico e il giocatore si trova a dover prendere scelte insolite rispetto ad un classico FPS il cui protagonista cammina sulle proprie gambe. Sarà poi una particolare tuta a rimetterci in piedi…

Come capita sempre nei titoli della saga Wolfenstein, la trama passa da momenti tragici a momenti di pura ilarità, grazie a personaggi strambi e particolari. Sceneggiatura e doppiaggio sono di grandissimo livello. Dovremo infatti combattere in una una Manhattan post nucleare, per poi arrivare a Roswell (New Mexico) occupata dai nazisti e passare e nei viali e bayou di una New Orleans sotto assedio per liberare il popolo americano dal Regime.

Nel corso del gioco ritroveremo vari amici e compagni che ci aiuteranno a sconfiggere Frau Engel e il suo esercito. Starà quindi a noi organizzare la seconda rivoluzione americana per liberare gli Stati Uniti dai nazisti.

Il gioco è quindi un FPS che ricalca le stesse dinamiche del primo capitolo, ma con una storia ancora più avvincente, nuove armi e nuovi potenziamenti. Alcune di queste armi sono davvero particolari, ma non vogliamo anticiparvi nulla. Tra l’altro, è sempre presente il sistema di upgrade per personalizzare ogni arma in base al nostro stile di combattimento.

I livelli sono aperti e possono essere completati in vari modi, ad esempio seguendo una strategia più oculata per non farsi scoprire dai nemici, per poi uccidere gli ufficiali, oppure sparando all’impazzata in stile Rambo. Ovviamente, alcune situazioni saranno piene di caos e non potremo far altro che sparare e sparare, ma nella gran parte dei casi non mancheranno le alternative.

I nemici, ovviamente tutti nazisti, variano da semplici soldati a dei veri e propri mostri difficili da abbattere. L’atmosfera è però sempre cupa, anche se intervallate da scene più leggere, e riesce a far immedesimare il giocatore in un’America che sembra uscita dal libro The Man in the High Castle.

Per quanto riguarda il porting su Nintendo Switch, abbiamo già detto che Panic Room ha fatto un’ottimo lavoro, anche se le prestazioni non sono equiparabili a quelle di Xbox One e PS4. Ma non era facile fare di meglio: anche il gioco per Switch è una meraviglia per gli occhi, malgrado manchi qualche dettaglio soprattutto nei volti e nelle armi. Salvo rari casi, il gioco viaggia costantemente a 30 fps anche nelle scene più caotiche. Per raggiungere questo risultato sono stati quindi sacrificati alcuni dettagli e diverse sfumature, nulla però che impedisca di godere a pieno dell’esperienza di gioco.

Tra l’altro, se non hai giocato a The New Colossus su altre piattaforme sarà difficile notare dei difetti nei volti o nelle armi, proprio per l’ottimo lavoro di porting. Chi, invece, ha giocato su PC, Xbox One o PS4 noterà sicuramente la differenza di qualità grafica. Abbiamo notato anche qualche piccolo motion blur, soprattutto in modalità portatile. Leggermente meglio la versione in dock. Detto questo, però, il fatto che si possa giocare a Wolfesntein II in mobilità è un valore aggiunto non da poco!

Inoltre, il titolo per Nintendo Switch supporta il motion control dei Joy-Con e del Controller Pro, e funziona davvero bene. Poter puntare un nemico sfruttando i sensori di movimento è sicuramente un’esperienza diversa rispetto al solito, che tra l’altro non può essere ripetuta su altre piattaforme.

Malgrado questo downgrade grafico, “Wolfenstein II: The New Colossus” è un ottimo titolo da avere assolutamente su Nintendo Switch e non lo avete già giocato in passato. Il gioco è sicuramente il miglior FPS attualmente disponibile su Switch, anche rispetto all’ottimo DOOM. Certo, manca il multiplayer e il gioco è solo incentrato sulla campagna in single che comunque regala un’ottima longevità, ma se vi piacciono gli FPS con una bella storia dietro allora correte a comprare questo Wolfenstein.

Il gioco è disponibile al prezzo di 59,99€ (su Amazon si trova a 56,99€)

 

4.0

Malgrado alcuni compromessi grafici, necessari per adattare un titolo così complesso all'hardware della Switch, questo Wolfenstein II: The New Colossus è il miglior FPS che possiate provare sulla vostra console. La portabilità è un plus fantastico, ma non dimenticate la possibilità di sfruttare il motion controllor.

Wolfenstein II: The New Colossus
Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link