PES 2019: prime informazioni sulle edizioni ed i contenuti

di Claudio Stoduto 0

Arrivano le prime informazioni ufficiali in merito alle versioni complete di PES 2019 con i relativi contenuti al loro interno.

A partire dal prossimo 30 agosto avremo la possibilità di iniziare già a giocare al nuovo titolo sviluppato da Konami e che vuole cercare di sbaragliare la concorrenza di FIFA 19 realizzato da EA Sports. Il gioco avrà un mese circa di anticipo rispetto al principale concorrente e dovrà sicuramente puntare tutto sopra i suoi punti di forza che FIFA non avrà.

Come spesso accade però con questo genere di titoli, spesso vengono rilasciate varie differenti versioni ognuna delle quali con una sua peculiarità particolare. Per ognuno di noi che procederà ad effettuare il preordine di una copia di PES 2019 ci sarà la possibilità di poter avere una carta speciale di Romario, la leggenda brasiliana. Purtroppo non sarà definitiva, ma purtroppo solamente a titolo temporaneo per 10 partite ed un bonus di 1000 crediti da spendere all’interno della modalità myClub.

Passando invece alle altre edizioni che vedremo, ve ne saranno ben tre complessive. La prima verrà chiamata standard edition ed includerà due carte estremamente interessanti. La prima sarà quella di David Beckham 2018 che potrà essere utilizzato anche lui per dieci partite complessive. Oltre ad essa ci sarà poi anche Philippe Coutinho, testimonial principale del gioco, nuovamente in opzione per sole dieci partite purtroppo. Ultimo, ma non meno importante, un Premium Agent per tre diversi giocatori da acquistare per dieci settimane e tre contratti per dieci settimane. La seconda versione è la David Beckham Edition che modifica alcuni parametri della precedente riprendendo entrambe le carte speciali ma moltiplicando i prestiti da dieci a venti settimane complessive. Infine la Legend Edition che sposterà ancora in avanti il limite dei prestiti a trenta settimane, nulla di più. All’atto pratico indubbiamente la versione base è quella che offrirà il giusto mix fra risparmio e modalità di gioco. È vero che le opzioni aggiuntive potranno regalare qualche soddisfazioni in più, ma sono pur sempre delle opzioni temporanee che purtroppo finiranno anche rapidamente.

Konami ha tempo un mese e qualche giorno circa per cercare di aumentare il più possibile l’hype intorno al suo titolo. Ci saranno alcune novità, che abbiamo già in parte visto e citato, che potrebbero far preferire la sua meccanica di gioco alla concorrenza nonostante siano ancora presenti dei deficit a livello di licenze purtroppo. In tanti sperano che possa essere l’anno definitivo in cui ci sia nuovamente il sorpasso nei confronti del titolo di EA Sport, ma l’impressione è che il vantaggio mediatico e tecnico accumulato da FIFA negli anni peggiori di PES è ancora parecchio e difficile da colmare purtroppo.

Il primo appuntamento con PES2019 è fissato all’8 agosto: Konami rilascerà infatti la prima demo del gioco in cui sarà possibile selezionare ben 10 squadre tra cui Liverpool, Barcellona, Inter, Argentina e Francia. Ecco il video demo dell’annuncio:

Noi cercheremo di provarlo e voi invece siete più orientati verso questo titolo o per il più commerciale FIFA 19?

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link