Assassin’s Creed Odyssey e Origins sono stati sviluppati assieme!

di Nikolas Pitzolu 0

Assassin’s Credd Odyssey e Assassin’s Creed Origins sono stati sviluppati assieme ed erano pronti entrambi già dall’anno scorso.

Se mettiamo a confronto Assassin’s Credd Odyssey e Assassin’s Creed Origins ci accorgiamo che sono molti gli elementi simili tra loro e che, ad una prima occhiata, ci fanno pensare ad una IP (quella ambientata in Grecia) di diretta conseguenza evolutiva dell’esperienza Egiziana di Bayek.

Effettivamente gli elementi di gameplay, uniti allo stesso sistema di esplorazione della mappa con l’aquila, unito ancora al motore grafico utilizzato, ci fanno capire come negli studi Ubisoft sia stata intrapresa una decisione molto conservativa. Diciamo che lungi dall’essere un successore vero e proprio di Origins e oggi  sappiamo anche il perché! Siamo d’accordo che un anno è troppo poco per avere il tempo di organizzare e produrre un titolo gigantesco come Assassin’s Creed Odyssey e, infatti, la notizia è che quest’ultimo era già pronto da tempo, proprio quando è uscito Assassin’s Creed Origins!

Le due IP sono state sviluppate in maniera parallela e, sebbene Odyssey abbia qualche elemento differente che ci giustifica in parte il nuovo capitolo e una mappa il 60% più grande di quella già gigantesca di Origins, si nota come entrambi i giochi siano stati concepiti nella stessa maniera.

Odyssey e Origins

Quello che abbiamo fatto è stato organizzare due squadre, una a Montreal e una a Quebec. Per noi non è una questione di annualità, è per lo più una questione di qualità. Se la squadra ha abbastanza tempo per realizzare qualcosa, e se è quel qualcosa è della massima qualità, allora penso che i giocatori potranno vivere un’esperienza da 80 ore all’anno. E’ possibile, ma non sto dicendo che ne avremo una ogni anno. Non è il nostro obbiettivo principale.

Queste sono le parole del CEO Yves Guillemot e ci spiega il retroscena di questa scelta!

Quindi, mistero svelato! Due squadre occupate su un principio di gioco base, per poi essere sviluppato seguendo strade diverse. Oltretutto, il CEO afferma che non ci sono previsioni di un nuovo capitolo per la fine del 2019, attualmente le squadre stanno lavorando a progetti interni che possono riguardare sempre la serie di Assassin’s Creed ma sganciate in ogni modo dai crismi narrativi e di gameplay dei titoli usciti quest’anno e lo scorso.

Che, tra le righe, il CEO stia dicendo che stanno iniziando a lavorare al nuovo Assassin’s Creed per PlayStation 5??? Molto probabile, viste le recenti vicissitudini e rumors emersi.

Fonte: gamespot

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link