Nintendo Switch: un Black Friday da record

di Claudio Stoduto 0

Il Black Friday è andato, finito e con non poche offerte che anche noi vi abbiamo segnalato. Fra di esse ce ne erano anche un paio di Nintendo con la sua Switch, l’ultima console nata dalla società giapponese ormai qualche anno fa.

Ritornata molto in voga negli ultimi giorni, la piccola console portatile ha visto finalmente l’arrivo sul mercato di uno dei giochi più attesi dal pubblico: il primo titolo dedicato ai Pokèmon. Che piaccia o meno, Nintendo ha segnato una sorta di sua epoca con quei piccoli mostriciattoli tanto da conquistare milioni di videogiocatori nel mondo, grandi e piccoli.

Al netto di questo però sicuramente questo periodo di acquisti pazzi ha permesso alle persone di poter prendere nuovamente in seria considerazione la console simile ad un tablet. Pensarla come un possibile regalo di Natale non è poi così sbagliato così come andare a valutarla come possibile aggregatore in vista proprio delle vacanze natalizie. già perché, pur trattandosi di una console per videogiochi e ben me ne vogliano i puristi di questo argomento, va detto che il concetto di collettività portato avanti con la Wii prima è stato poi ripreso ampiamente anche su questa Switch. Giocare assieme ed in più persone non è affatto impossibile e nemmeno improbabile così come poi mettersi le cuffiette e giocare magari ad un game da solo in una campagna in solitario.

Ad ogni modo il Black Friday è stato semplicemente sensazionale per Nintendo. Nel solo weekend racchiuso con il Cyber Monday, la società ha generato degli introiti pari a 250 milioni di dollari, non bruscolini. Andando poi ad analizzare le stime di vendita, esse sono cresciute non di qualche piccolo punto percentuale, bensì del 115% rispetto allo stesso periodo del 2017. In questo modo la base di console installate ha superato quota 8 milioni segnando, per la precisione, 8,2 milioni di prodotti attivi. Ma le buone notizie non finiscono assolutamente qui perché se da un lato c’è una console che vende e convince di più, dall’altra ci sono anche i giochi che stanno andando molto, molto forte. Si parla infatti di un bell’incremento anche in questo caso di circa il 78% delle vendite rispetto allo scorso anno e con esso si intendono sia le vendite fisiche che quelle digitali, ovvero i prodotti scaricati dallo store Nintendo o venduti in bundle con la console. Fra di essi comunque va segnalato che solamente in meno di due settimane, Pokémon: Let’s Go, Pikachu! E Pokémon: Let’s Go, Eevee! hanno venduto la bellezza di 1,5 milioni di unità, un record per un titolo per Nintendo Switch, atterrando direttamente in cima alle classifiche dei giochi venduti per la piattaforma.

Cosa significa tutto questo? Che forse il mercato sta capendo oggi Nintendo Switch. Ci andava del tempo e questo la sapevamo, ma la piattaforma sta diventando interessante e molto più concreta anche per gli stessi sviluppatori tanto da crederci, investirci e poi anche guadagnarci. Una nota positiva va fatta nei confronti del prezzo visto che Nintendo, nonostante siano passati gli anni ormai, continua a mantenere un buon listino accessibile e praticamente identico rispetto allo scorso anno cosa che invece, di contro, Microsoft e Sony non sono riuscite a fare scendendo sempre di più verso il basso.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link