Denuvo fallisce ancora, Resident Evil 2 non resiste alla pirateria

di Luca Ansevini 0

In queste ultime settimane si è tanto parlato dell’efficacia di Denuvo, il sistema anti-tamper utilizzato da molti giochi PC per prevenire la pirateria. Denuvo è ormai sempre più inefficace, senza contare l’impatto sulle prestazioni del gioco che ne risente notevolmente.

Anche Resident Evil 2, il nuovo apprezzatissimo remake di Capcom, non è riuscito a resistere alla pirateria ed in pochi giorni è stato violato senza troppi problemi per finire online in balia degli scrocconi. Non è la prima volta che Denuvo fallisce nel suo obiettivo e ormai siamo sempre più abituati ad un sistema anti-tamper che dopo pochi giorni viene prontamente violatoo.

Ci si interroga a questo punto sulla reale utilità di implementare un sistema anti-tamper non solo inefficace ma che va anche a compromettere negativamente le prestazioni del titolo stesso. Proprio nelle scorse settimane è stato annunciato che anche Metro Exodus implementerà questo sistema anti-tamper facendo tornare di moda la questione relativa alla reale utilità di queste tecnologie.

Denuvo ha il compito di proteggere il titolo almeno nei primi giorni di vendita, il periodo cioè dove arrivano per le software house i maggiori introiti e quindi il periodo più importante per ogni titolo. Ma se ormai Denuvo non è più nemmeno in grado di superare la prima settimana di vita del gioco quanto ha davvero senso utilizzarlo?

Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link