Modern Combat: Blackout, grande salto o azzardo? – RECENSIONE

di Luca Ansevini 0

Gameloft è un’azienda prettamente conosciuta nel segmento del gaming mobile, terreno sempre più fertile e in cui l’azienda ha saputo destreggiarsi con grandi maestria grazie a diversi titoli apprezzati e di grande successo. Modern Combat, la saga FPS in prima persona firmata Gameloft, è sicuramente una delle più apprezzate dai videogiocatori mobile e proprio questo grande apprezzamento è stato il promotore di un salto evoluvo dell’azienda decisamente importante.

Il team di sviluppo ha infatti deciso di abbracciare Nintendo Switch, console che da diverso tempo ha fatto da apripista proprio all’approdo di diversi titoli mobile. Sarà stata capace l’azienda di compiere il grande balzo? Scopriamolo subito nella nostra recensione.

Terrorismo su scala mondiale

Il titolo di Gameloft si mostra notevolmente ambizioso sin dai primi secondo di giochi, con un’offerta ludica che punta tutto proprio nella quantità dei contenuti, offrendo una campagna single player dalle premesse interessanti unita ad un comparto multiplayer che riporta su console la tanto apprezzata esperienza offerta dal franchise in ambiente mobile.

La campagna single player ci porterà a spasso per il mondo al fine di sventare la minaccia mondiale nota come Esercito di Liberazione Mondiale, un’organizzazione terroristica temibile che nasconde al suo interno una verità davvero sconvolgente che rimetterà in discussione l’equilibrio tra il bene e il male. La campagna single player offre un buona longevità che arriva a toccare quasi le 9 ore di gioco,  e molto vicina al concept tipico di un titolo mobile.

Le missioni infatti sono spesso molto brevi e a tratti quasi sconnesse tra loro, risultando talvolta penalizzanti anche per la trama del gioco, che tende a risentire un pò troppo dei tempi morti e che non riesce mai a prendere davvero il volo. Ad ogni modo a farsi apprezzare il sistema di progressione, che risulta estremamente motivante in virtù delle ricompense che si potranno ottenere nel corso dell’avventura.

Cuore competitivo

Sotto il profilo del gameplay Modern Combat Blackouts si rivela sicuramente molto variegato e offre diversi spunti interessanti nel corso delle missioni. L’approdo su console porta sicuramente alcuni benefici sotto il profilo della giocabilità del titolo la quale, se pur ancora un pò macchinosa, non infonde mai nel giocatore quella eccessiva sensazione di frustrazione nonostante in taluni casi sia proprio questo malus ad alzare il livello di sfida del titolo. A mancare è probabilmente quella fluidità ed esplosività tipica degli FPS su console, una fluidità che è chiaramente figlia di anni di esperienza che l’azienda ancora deve maturare in ambito console.

La strada intrapresa è però assolutamente quella giusta e a testimoniarlo è un comparto multiplayer che cambia decisamente volto al titolo, andando ad introdurre finalmente un gameplay più competitivo su una console totalmente povera di esperienze analoghe. Le tante classi a disposizione offrono tantissime soluzioni di gioco differenti e l’elevato grado di personalizzazione del proprio alter ego desteranno sicuramente grande interesse negli appassionati del genere. Ad accompagnare l’esperienza anche un buonissima stabilità dei server, che offrono un’esperienza di gioco pienamente godibile e priva di fastidiosi cali di prestazioni o lag.

Gameloft è sulla buona strada

Il comparto tecnico è ovviamente l’aspetto che più ci ha incuriosito, una prova di maturità per Gameloft per capire se davvero l’azienda ha saputo cogliere fino in fondo l’occasione per mostrare i muscoli su una console degna di essere chiamata tale. Sappiamo bene quanto Switch resti ben distaccata in termini di prestazioni rispetto alle rivali Sony e Microsoft tuttavia la console di Nintendo ha saputo a più riprese mostrare i muscoli, se pur con la dovuta ottimizzazione. Tuttavia questo Modern Combat Blackout non sembra mai effettivamente in grado di sfruttare appieno quanto offerto dalla console, risultando a tratti più un semplice porting che un titolo pensato e sviluppato per la piattaforma Nintendo.

Sia chiaro, sotto il profilo tecnico il titolo è assolutamente sufficiente ma la sensazione è che tanto di più potesse essere fatto sotto il profilo delle prestazioni e del dettaglio grafico, con lacune piuttosto evidenti che risultano amplificate nel momento in cui la console viene usata in modalità fissa. Anche il comparto sonoro poco entusiasmante non aiuta la componente tecnica a fare quel salto di qualità necessario ad un titolo console.

Ad ogni modo a mitigare positivamente il giudizio finale ci pensa il prezzo di vendita. Il gioco ha infatti un costo di 19,99 euro, un prezzo assolutamente coerente con la quantità e la qualità dei contenuti offerti. La strada intrapresa da Gameloft è però sicuramente quella giusta e la nostra speranza è che l’azienda possa trarre da questo titolo le dovute conclusioni per aumentare il tiro e ritornare sul mercato console con un titolo maggiormente convincente. Di sicuro l’azienda è stata capace di offrire la prima vera esperienza FPS competitiva su Nintendo Switch, un terreno ancora inesplorato dalle grandi aziende del settore videoludico e che vede proprio in questo Modern Combat un titolo un apripista decisamente apprezzabile nella sua componente multiplayer.

3.0

Forte un prezzo di vendita oggettivamente coerente, Modern Combat Blackout è un titolo sicuramente godibile ma che si porta dietro diversi strascichi del mondo mobile, evidenti sia sotto il profilo tecnico che nel gameplay ancora troppo orientato stilisticamente verso il settore mobile. Il titolo raggiunge sicuramente la piena sufficienza ma la strada della grande maturazione per il mercato console è ancora lunga di fronte a Gameloft. Modern Combat: Blackout trae comunque grande giovamento da Nintendo Switch sotto diversi profili e offre al giusto prezzo un'esperienza ludica sicuramente godibile che si farà apprezzare dagli amanti del franchise.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link