Stadia Connect: Google ha qualcosa di nuovo da dirci alla Gamescom | RUMORS

di Nikolas Pitzolu 0

Google Stadia Connect è quasi pronto per essere utilizzato nel mondo, nel mentre BIG G ha qualcosa di nuovo da dirci e lo farà il prossimo 19 agosto 2019 alla Gamescom!

Ormai mancano solo tre mesi al debutto ufficiale sul mercato del gaming streaming per eccellenza, ci riferiamo ovviamente alla piattaforma virtuale Google Stadia: la piattaforma verrà distribuita e attivata in tutti questi paesi, poi ne arriveranno in altri:

  • Stati Uniti
  • Canada
  • Regno Unito
  • Francia
  • Italia
  • Germania
  • Spagna
  • Svezia
  • Danimarca
  • Norvegia
  • Finlandia
  • Belgio
  • Irlanda
  • Paesi Bassi

Ebbene si, il digital divide che tanto chiamiamo in causa nel nostro paese (esempio lampante tra nord e sud) pare non esserci per Google o, per lo meno, non è talmente pronunciato da impensierire la funzionalità standard della piattaforma. Nel mentre attendiamo i mesi che mancano – che per Google sono di preparazione anche per i test di Server e strutture, la stessa società ha indetto degli incontri programmati per indicare sempre nuove notizie e lo stato dei lavori e del servizio. Il prossimo è stato programmato per il 19 agosto, proprio un giorno prima dell’inizio della Gamescom 2019.

Di cosa si parlerà durante il nuovo incontro? Innanzi tutto, è bene ricordare che questo sarà trasmesso in diretta streaming su Youtube e presto vi daremo il link. La scaletta non la sappiamo ma siamo convinti che saranno svelati nuovi giochi che saranno disponibili al lancio il prossimo mese di novembre. Oltre a questo si vociferava di un nuovo pacchetto introdotto da Google in quanto i primi – a pagamento – non hanno riscosso l’apprezzamento che ci si aspettava. Sopratutto per la questione che, oltre al costo dell’abbonamento, ci sarà da comprare ogni singolo gioco in digitale.

PS5 VS Google Stadia: a separarli è una linea che si chiama “Digital Divide” | EDITORIALE

Ultimo ma non meno importante, potrebbe addirittura essere annunciato un ritardo del day one, ergo, dell’attivazione del servizio, ma questa è un’indiscrezione che balzava nelle ultime settimane e poi svanita. Ricordiamo infine che verrà reso disponibile anche un abbonamento gratuito, ma solo dal prossimo anno e che però vi obbligherà a giocare alla risoluzione massima di Full HD.

Insomma, Stadia Connect deve stupirci perché sopratutto noi Italiani abbiamo parecchi punti di domanda sulla reale qualità del servizio e, bisogna essere onesti, non per colpa di Google.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link