Google Stadia: 4K a 60 fps per tutti i titoli al lancio

di Claudio Stoduto 0

C’è molto interesse intorno alla prossima creatura di Google, Stadia, che arriverà ufficialmente fra qualche settimana anche in Europa dopo una lunga, lunghissima attesa,

Nel corso di queste ore sono stati forniti maggiori dettagli per quello che sarà il lancio ufficiale della piattaforma che vuole completamente rivoluzionare il mondo del gaming in generale.

Entrando più nel dettaglio della notizia, abbiamo ricevuto delle informazioni riguardanti quelli che saranno i titoli di lancio della nuova console di Google. Con esse non intendiamo delle esclusive o altro, quanto il dettagli tecnici che invece renderanno contenti tutti gli utenti. Tutti i giochi che arriveranno al Day One di Google Stadia avranno il supporto al 4K. Ma non finisce affatto qui visto che se la linea internet ve lo permetterà e la vostra televisione sarà compatibile, ci sarà la possibilità di giocare fino a 60 fps. Per i giochi che invece non saranno compatibili con questo frame rate, Google Stadia si occuperà della decodifica fiale portando la risoluzione nuovamente al 4K e sempre a 60 fps.

La novità non è trapelata erroneamente e non è nemmeno stata rubata da qualche insider del settore. È stato direttamente Phil Harrison, vice presidente e general manager di Google Stadia, a confermare il tutto tramite il proprio account di Twitter. Per cui non possiamo che apprendere con stupore il tutto e confermare i buoni propositi che avevamo sul progetto sin dal principio.

Possiamo quindi dire che oltre a delle premesse sicuramente interessanti e di rilievo, Google Stadia potrebbe realmente avere tutte le carte in regola per poter tendenzialmente cambiare il mercato dei videogiochi così come lo conosciamo ad oggi. Arrivare anche con questa qualità e con questa esperienza di gioco potrebbe essere un gran bel biglietto di visita iniziale in un settore dove Microsoft da un lato e Sony dall’altro dominano ormai da anni.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.